Avaria airbag: come intervenire

0
291
Avaria airbag

C’è chi, non appena si accende una spia anomala sul cruscotto dell’auto, prende immediatamente un appuntamento dal meccanico di fiducia. E c’è chi, invece, sembra non accorgersi per nulla della successiva accensione delle più diverse spie, e che continua a circolare con il cruscotto “illuminato”. Il problema è che una spia accesa può significare anche problemi molto gravi: alcune spie anzi comunicano al conducente che è bene portare immediatamente il veicolo in officina per un controllo. Una spia da non prendere assolutamente alla leggera è per esempio quella relativa all‘avaria airbag: questo segnale su cruscotto, infatti, potrebbe indicare un malfunzionamento di questo fondamentale dispositivo di sicurezza. E si sa, in caso di incidente la presenza o meno di un sistema di airbag funzionante può davvero fare la differenza!

Airbag: come funziona?

L’airbag è ormai un sistema di sicurezza presente su quasi tutte le automobili in circolazione. A introdurre per primo questo dispositivo fu la casa tedesca Mercedes, negli anni Ottanta, che dotò i propri modelli di maggiore pregio di questo apprezzato dispositivo. Di lì a poco tutte le case automobilistiche fecero altrettanto, offrendo prima l’airbag come optional, e poi come dotazione di serie. Oggi le automobili più sicure offrono una ricca gamma di airbag, da quello conducente a quelli per i passeggeri, per arrivare fino agli airbag a tendina, per la protezione laterale.

In linea di massima l’airbag consiste in un pallone, di forma piatta, che si gonfia istantaneamente in caso di collisione, così da assorbire l’urto e proteggere chi si trova nell’abitacolo dell’automobile. Più nello specifico, in presenza di un urto significativo, l’airbag del conducente fuoriesce dalla propria sede – ovvero dal volante – prevenendo così l’urto della testa con il volante stesso, o con il cruscotto. In combinazione con le cinture di sicurezza, l’airbag garantisce un significativo livello di protezione, riducendo in modo importante i rischi.

Ma come funziona l’airbag? Tutto parte da dei sensori, i quali sono pensati appositamente per individuare una collisione, rilevando per esempio una decelerazione repentina, tipica di un impatto., In quel momento il sensore invia un messaggio alla centralina, la quale a sua volta attiva il detonatore dell’airbag corrispondente, il quale in tutta risposta si gonfia di gas. Un normale airbag si gonfia in meno di 50 millesimi di secondo, arrivando così a posizionarsi tra volante, cruscotto, sedile e finestrino prima del movimento violento delle persone nell’abitacolo. Subito dopo essersi gonfiato, l’airbag inizia a sgonfiarsi.

Spia avaria airbag accesa: che cosa fare?

Visto come funziona l’airbag, vediamo cosa fare nel momento in cui la spia avaria airbag resta accesa. Si tratta di una spia ben riconoscibile che riporta la stilizzazione di una persona seduta al sedile con cintura di sicurezza e airbag gonfio. Cosa si dovrebbe fare in questi casi? Ebbene, all’accensione della spia è bene comportarsi come se il sistema airbag non fosse attivo, aumentando dunque la prudenza di guida. Il primo consiglio, per non rischiare, è quello di rivolgersi il prima possibile a un’officina meccanica, per capire qual è il problema: come vedremo tra poco, infatti, le possibili cause dell’accensione della spia sono diverse. In alcuni casi potrebbe essere impossibile rivolgersi in tempi rapidi a un meccanico: in questa situazione il consiglio è di prendere in considerazione i possibili fattori che possono portare all’accensione della spia, e provare eventualmente a resettare il sistema. Vediamo come fare!

Spia avaria airbag accesa: le possibili cause

La spia dell’avaria airbag potrebbe restare accesa in seguito a una collisione lieve avvenuta nei giorni precedenti. In quel caso il sistema potrebbe segnalare un’anomalia. Ma questo è solo una delle tante possibili cause: si potrebbe trattare infatti anche di un vero e proprio guasto al sistema. Va peraltro detto che questa specifica spia si accende non solo in caso di avaria all’airbag, ma anche nell’eventualità di un’anomalia alle cinture di sicurezza. E ancora, la spia dell’airbag si accende anche nel momento in cui viene disattivato l’airbag del passeggero, opzione come è noto consigliata in caso di seggiolini per neonato a bordo. In questo caso la spia dell’avaria airbag resterà accesa per l’appunto al fine di ricordare la disattivazione del sistema.

E ancora, ci si potrebbe ritrovare con la spia dell’avaria airbag accesa in seguito di sostituzioni di elementi del veicolo – come sedili, volanti e via dicendo – con prodotti non originali. In questi casi, avendo rilevato un’anomalia, il sistema potrebbe rispondere segnalando un’avaria al sistema degli airbag. Per spegnere la spia, in tal caso, è necessario dotarsi di resistenza da 2,2 Ohm: sarebbe meglio, va detto, optare per dei pezzi originali, così da evitare il problema sul nascere.

Spia airbag: resettare il problema

Come abbiamo visto, sarebbe sempre meglio rivolgersi a uno specialista. Se non fosse possibile farlo, una volta analizzate le possibili cause, si può provare a resettare il sistema. Per farlo sarà necessario sedersi al volante e girare la chiave fino all’accensione del quadro, senza mettere in moto il veicolo, per 7 secondi. Trascorso questo tempo si dovrà girare la chiave su off, e ripetere nuovamente l’operazione (sempre per 7 secondi alla volta) per altre 3 volte. Al termine del processo di reset, in caso di anomalia temporanea del sistema, la spia dell’avaria airbag dovrebbe risultare spenta. In caso contrario, invece, sarà necessario obbligatoriamente rivolgersi a un’officina per individuare il problema, per riparare quanto prima l’eventuale guasto, e tornare a guidare in sicurezza.

Gli airbag possono salvare la tua vita e quella dei tuoi passeggeri: molto meglio avere sempre questo sistema perfettamente funzionante, e allacciare le cinture di sicurezza!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here