Benzina nel serbatoio: dopo quando bisogna cambiarla?

0
93
cambiare la benzina nel serbatoio

La polvere si accumula sulla carrozzeria, gli pneumatici si sgonfiano, la batteria si scarica. Queste sono le conseguenze principali e più conosciute del tenere l’automobile ferma per lungo tempo. Ma è tutto qui? Non proprio. Quando un’auto non viene usata per settimane, se non per mesi, subentra anche un’altra minaccia, proveniente dal serbatoio. Proprio così: la benzina invecchia, e lo stesso può fare anche il gasolio. E sì, usare della benzina vecchia può causare dei danni al motore dell’automobile. La domanda che sorge naturale, quindi, è: quando cambiare la benzina nel serbatoio? Quando la benzina che è stata immessa nel serbatoio è da considerarsi “scaduta”, ed è quindi necessario svuotare e pulire il serbatoio dell’auto? Come vedremo, rispondere a questa domanda non è semplicissimo.

Benzina vecchia: i sintomi

Tutti sanno che la benzina, all’interno del serbatoio, tende a evaporare: già per questo, insomma, non sembrerebbe conveniente lasciare per troppo tempo il combustibile nell’auto senza utilizzarla. Ma non è tutto qui, in quanto una benzina vecchia può fare anche danni al motore, innescando dei processi di ossidazione. Cosa succede in questi casi? Tutto è da ricollegare alle conseguenze del processo di evaporazione, con la creazione di un’umidità crescente. Questa, inevitabilmente, alla lunga va ad avviare dei processi ossidativi che coinvolgono alcuni elementi della pompa del carburante e del sistema di alimentazione. Il motore, da parte sua, inizierà ad avere delle performance decisamente basse, che si manifesteranno anche a livello del minimo, che non sarà costante. Non mancheranno, nella maggior parte dei casi, delle avvisaglie più esplicite, come la comparsa della famigerata spia “avaria motore” sul cruscotto.

Quando scadono benzina e gasolio

Abbiamo visto cosa succede quando la benzina invecchia all’interno dei serbatoi delle nostre auto. Non abbiamo detto, però, quando – prescindere dal contenitore – la benzina deve considerarsi scaduta. Pensiamo quindi alla benzina contenuta nel serbatoio dell’auto, come a quella per esempio “di riserva” stoccata in una tanica e posizionata in garage. Dopo quanti mesi dovrà considerarsi inutilizzabile? Ebbene, i fattori da prendere in considerazione sono parecchi, con dati che cambiano in base allo stoccaggio precedente. In linea di massima, però, si può affermare che la benzina perde le sue proprietà distintive piuttosto in fretta, e quindi circa dopo 6 mesi. Il gasolio fa decisamente meglio, ma nemmeno con questo carburante è bene allontanarsi troppo dal calendario: questo dura infatti 1 anno circa.

Quando cambiare la benzina nel serbatoio

Arriviamo dunque alla domanda iniziale: quando cambiare la benzina nel serbatoio? Premettiamo che non si dovrebbe mai lasciare inutilizzata un’automobile troppo a lungo, e che per evitare la formazione di umidità sarebbe sempre bene avere un serbatoio pieno. Detto questo, la benzina del serbatoio, per salvaguardare l’automobile, dovrebbe essere cambiata dopo mesi di inutilizzo, e comunque nel momento in cui si manifestino le avvisaglie sopra descritte. In questi casi, il meccanico procederà con lo svuotamento del serbatoio e la sua pulizia approfondita, nonché, in caso di bisogno, con la sostituzione degli elementi metallici ossidati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here