Caravan, che cosa dice il Codice della Strada?

0
359
Caravan Codice della Strada

Dei comodi mini-appartamenti su ruote, pensati per chi ama il campeggio e che desidera però qualcosa in più rispetto a una piccola tenda. Il caravan, anche detto roulotte, è stato diffusissimo nel nostro Paese qualche decennio fa, tra gli anni Settanta e gli anni Ottanta. A quei tempi lungo le strade italiane, in occasione delle vacanze estive e non solo, si potevano scorgere file di roulotte. Poi con il tempo il fenomeno è andato riducendosi, con le vendite di caravan che sono aumentate solo negli ultimi anni. La spinta decisiva, a quanto pare, arriva proprio dai produttori, che hanno iniziato a proporre modelli di qualità e particolarmente accessoriati a prezzi molto convenienti – diventando per certi versi più attraenti dei camper. Ma qual è la differenza tra caravan e camper? E quali sono le regole del Codice della Strada per chi traina una roulotte?

Caravan: che cosa è?

Da una parte c’è il camper, anche detto autocaravan. In questo caso si parla di un veicolo vero e proprio, autonomo, una specie di furgone che ospita al proprio interno un’area abitabile. Dall’altra c’è la roulotte, anche detta caravan, che si presenta essenzialmente come un rimorchio. Lungi dall’essere autonomo nei movimenti, il caravan deve essere connesso al gancio di traino di un’automobile per muoversi, ed è generalmente fornito di un asse con due ruote. I modelli più grandi, piuttosto rari, possono presentare anche un doppio asse ravvicinato, con quattro ruote. Perché qualcuno dovrebbe decidere di acquistare un caravan al posto di un autocaravan, e quindi una roulotte in luogo di un camper? Ebbene, le differenze sono molte. È però possibile specificare che il caravan dà la possibilità di staccare l’automobile, e quindi di muoversi più liberamente durante le vacanze mentre il caravan se ne sta nel campeggio. Di certo, però, guidare un caravan richiede qualche attenzione in più rispetto a guidare un camper: si tratta pur sempre di un rimorchio, con tutte le conseguenze che si possono avere in manovre e retromarce. Che cosa dice il Codice della Strada a proposito del caravan?

Caravan e Codice della Strada

Le roulotte sono costruite con l’obiettivo di dare alle persone che si spostano in auto un soggiorno sempre a portata di mano. Va precisato che all’interno del Codice della Strada non si trova da nessuna parte la parola “roulotte”: si parla solo e unicamente di caravan. Più nello specifico si parla di una categoria specifica di rimorchi definiti “caravan”, che vengono normati a partire dall’articolo 56, al comma 2 lettera e. Qui si trova la descrizione di caravan come “rimorchi a un asse o a due assi posti a distanza non superiore a un metro, aventi speciale carrozzeria e attrezzati per essere adibiti ad alloggio esclusivamente a veicolo fermo”. I camper, essendo dei veicoli con un sistema di guida autonomo, sono invece regolati in tutt’altra parte nel Codice della Strada, dall’articolo 185. Essendo il caravan un rimorchio, non stupisce che il CdS riconosca l’auto con una roulotte attaccata come un autotreno, ovvero come un complesso di due unità distinte, tra le quali si riconosce una motrice. Chi può guidare un caravan secondo il Codice della Strada?

Chi può guidare un caravan?

Chi può guidare un caravan? Tutto parte ovviamente dal fatto che il caravan è un rimorchio. In Italia come è noto con una patente B è possibile guidare autoveicoli fino a un massimo di 3.500 chilogrammi. È permesso inoltre, sempre con la patente B, trainare dei rimorchi, i quali però non possono avere una massa autorizzata eccedente i 750 chilogrammi. C’è anche la possibilità di trainare dei rimorchi con massa superiore, a patto che la massa complessiva autorizzata di veicolo e rimorchio non superi i 4.250 chilogrammi totali. Cosa possiamo dedurre da tutto questo? In realtà è piuttosto semplice: nel momento in cui si resta entro i limiti di peso descritti nel Codice della Strada, è possibile guidare un caravan con la semplice patente B. Possiamo quindi dire che se una normale automobile pesa solitamente circa 1.500 chilogrammi, si potrà trainare senza problemi roulotte con un peso simile. Nel caso in cui il peso complessivo superi il limite, per guidare il caravan non sarà più sufficiente la sola patente B. In questo caso sarà quindi necessario avere una patente BE.

Caravan e Codice della Strada: regole durante la circolazione

Quali sono le regole di guida di un Caravan secondo il Codice della Strada? Va detto prima di tutto che durante il movimento è assolutamente vietato soggiornare dentro il caravan. Va inoltre sottolineato che la larghezza della roulotte non può superare di oltre 70 centimetri quella del veicolo trainante, che dovrà in ogni caso montare specchietti retrovisori supplementari. Detto questo, la differenza principale tra guida di un veicolo con o senza caravan sta nei limiti di velocità. Un auto con roulotte, infatti, non può superare i 70 chilometri orari su strade extraurbane, e deve restare entro gli 80 chilometri orari sulle autostrade.

Roulotte e Codice della Strada: regole durante la sosta

Sono piuttosto complesse le regole del Codice della Strada per quanto riguarda la sosta del caravan. Questo non può infatti essere parcheggiato da solo, senza il veicolo, sul suolo pubblico. Si rischierebbe infatti in tal caso di andare incontro a delle sanzioni per occupazione abusiva del suolo pubblico. È invece necessario parcheggiare il caravan insieme al veicolo, laddove consentito. In questo caso sarà possibile anche stazionare all’interno della roulotte, senza però trasformare la sosta in un campeggio libero. Nel momento in cui la roulotte dovesse per esempio appoggiare a terra con altri sostegni oltre alle ruote, si potrà interpretare la sosta come parcheggio, con le conseguenti sanzioni. Esistono ovviamente delle aree di sosta attrezzate, che presentano impianti igienico-sanitari appositamente realizzati per camper e roulotte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here