Cashback e bollo auto e moto: come si può accedere al rimborso?

0
564
Cashback e bollo auto

Il primo esperimento, eccezionalmente della durata ridotta di poche settimane, aveva dato risultati assolutamente incoraggianti. Al Cashback di Natale si erano infatti iscritti quasi 6 milioni di abitanti, totalizzando più di 63 milioni di transazioni con carte di credito e bancomat. E la metà di tali acquisti, va detto, sono stati di piccolo importo, e quindi inferiori ai 25 euro. Di fatto, quindi, già il primo assaggio sperimentale di Cashback aveva dimostrato che una strategia di questo tipo può effettivamente essere utile per incoraggiare i pagamenti digitali e combattere l’evasione fiscale.

Attualmente è invece in corso il Cashback “ordinario”, con la prima tranche che prevede 6 mesi di tempo per accumulare le transazioni necessarie. Ma attenzione: sarà possibile accedere al rimborso del Cashback anche per il pagamento del bollo auto e moto?

Cashback 2021: le regole in sintesi

Prima di vedere se il pagamento del bollo auto rientra tra quelli previsti per il Cashback, ripassiamo velocemente le regole di questo programma. L’orizzonte di riferimento è quello che corre tra l’1 gennaio e il 30 giugno: in questi 6 mesi gli italiani sono chiamati a effettuare almeno 50 transazioni. Superata tale soglia minima sarà possibile accedere al rimborso Cashback. Per ogni transazione registrata si ha infatti diritto a un rimborso del 10%, fino a rimborso massimo totale, per i primi 6 mesi, di 150 euro. Di fatto, quindi, è necessario effettuare almeno 50 pagamenti con carta di credito e bancomat entro la fine di giugno, a prescindere dall’importo delle transazioni. Per ogni acquisto si ha diritto al 10% del rimborso, fino a un massimo di 15 euro (questo significa che effettuando una transazione da 150 o da 200 euro si riceveranno sempre 15 euro di rimborso).

Cashback e bollo auto-moto

La lista delle transazioni valide per accedere al rimborso Cashback è lunghissima. Restano esclusi gli acquisti online, mentre sono conteggiati gli acquisti in punti di vendita fisici in generi alimentari, in farmaci, in abbigliamento, in elettrodomestici e via dicendo. Sono validi anche i conti di bar e ristoranti, di parrucchieri, di artigiani e di professionisti, nonché delle stazioni di servizio per il rifornimento del carburante. Non stupisce quindi che ai fini del Cashback risulti valido anche il pagamento del bollo auto e moto: questo significa che è possibile recuperare fino a 15 euro sul pagamento della tassa automobilistica.

Anche in questo caso valgono le regole generali. Ne consegue dunque che non ha diritto a nessun rimborso chi effettua il pagamento online o attraverso bollettino postale, né chi paga in contanti presso delle Agenzie Aci. E ancora, nessun rimborso è previsto per chi ha già superato la soglia dei 150 euro semestrali. Per ottenere il rimborso Cashback sul pagamento del bollo auto e moto dovrà dunque recarsi presso una sede Aci e pagare con bancomat, con carta di credito oppure con un’app come Satispay.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here