Arrivano le vacanze: il check-up all’auto per un viaggio sicuro

0
63

Le aspettiamo da mesi, e finalmente si stanno avvicinando: parliamo ovviamente delle vacanze estive, che ormai sono dietro l’angolo. Molte persone scelgono ogni anno i viaggi on the road con la propria automobile. Sei anche tu tra queste? Allora ti consigliamo di seguire tutti i nostri consigli, per fare un completo check-up all’auto e partire per un viaggio sicuro e rilassante!

Il check-up all’auto prima di partire: tutti i passaggi

Controllare l’assicurazione e la revisione auto

Ancora prima di controllare nel concreto il tuo veicolo, ti consigliamo di dare una controllata veloce a tutte le scadenze. Sarebbe un vero peccato, infatti, mettersi in viaggio con l’assicurazione auto scaduta o senza revisione! Questi dettagli possono rovinare qualsiasi vacanza on the road, con tanto di multe salate e di sequestro del mezzo. Tra l’altro il fatto di riprendere in mano i documenti rilasciati dal meccanico al momento della revisione ti permetterà di ricordare quali interventi sono stati fatti, così da indirizzare il tuo check-up all’auto;

Occhio agli pneumatici

Prima di partire per qualsiasi lungo viaggio, un’occhiata alle gomme è d’obbligo. Ma cosa devi guardare? La prima cosa da fare è controllare le condizioni del battistrada, per non rischiare di partire con delle gomme consumate o del tutto lisce, che potrebbero rendere il viaggio estremamente rischioso. Il Codice della Strada ci dice che il battistrada non deve mai essere inferiore agli 1,6 millimetri, ma prima di partire per dei lunghi viaggi sarebbe meglio oltrepassare di un po’ questo limite. Vuoi controllare il tuo battistrada ma non disponi di un calibro? Un metodo casalingo per farlo prevede l’uso di una moneta da un euro, da infilare in una delle scanalature della gomma. Se riesci a intravedere il bordo giallo, è decisamente il caso di cambiare gli pneumatici. Una volta controllato il battistrada è il momento del check della pressione delle gomme: i valori esatti della pressione dei tuoi pneumatici sono espressi in modo preciso dal costruttore della tua automobile. Non dovrai dunque fare altro che controllare con un manometro – tipicamente presso un benzinaio – l’attuale pressione della gomma, per gonfiarla eventualmente fino ai valori consigliati.

Non dimenticare di controllare la ruota di scorta

Molto spesso ci si scorda della ruota di scorta. Quando si controlla la pressione degli pneumatici, però, è buona norma dare un’occhiata anche alla ruota di scorta, la quale dovrebbe essere sempre in pressione. A che pro, altrimenti, tenere nel bagagliaio una ruota di riserva inutilizzabile? Già che ci sei, dai un’occhiata anche a tutto il kit di emergenza: non solo ruota di scorta, dunque, ma anche cric, chiave tubolare, triangolo segnaletico, gilet riflettente e via dicendo.

Fai qualche frenata di prova

Mai partire per un lungo viaggio con un impianto frenante poco performante. Per questo motivo, nei giorni precedenti alla partenza, è consigliabile prendersi alcuni minuti per controllare l’effettiva funzionalità dei freni, in un parcheggio vuoto o in una strada di campagna. Sono ben reattivi? In caso contrario, recati dal tuo meccanico: forse le pastiglie sono da cambiare!

Il livello dell’olio

In ogni check-up all’auto che si rispetti arriva il momento in cui si deve aprire il cofano motore. Non che prima di partire per le vacanze di debbano fare delle operazioni complesse che richiedono una mano particolarmente esperta: tutto quello che devi fare, infatti, è controllare il livello dei liquidi. Il primo e più importante è l’olio, che va controllato a motore freddo, con l’automobile parcheggiata in piano. Per compiere questa operazione ti serve un vecchio straccio o della carta, nonché eventualmente dei guanti. L’astina per controllare l’olio è molto facile da trovare, essendo solitamente verniciata con un colore sgargiante, rosso o giallo. Senza toccare altre parti del motore – che potrebbero essere calde – bisogna dunque estrarre l’asta, pulirla per bene con lo straccio o con la carta e rimetterla in posizione, per poi estrarla nuovamente. A questo punto, sul fondo dell’asta, ci sarà una linea piuttosto netta, a indicare il livello attuale dell’olio. Tale linea deve essere compresa tra le due tacche del minimo e del massimo. In generale, nelle automobili moderne non servono rabbocchi d’olio tra un tagliando e l’altro: un livello particolarmente basso di olio, dunque, potrebbe segnalare un problema. Nel dubbio, meglio fare una chiamata al proprio meccanico di fiducia!

Il rabbocco del liquido lavavetri

Il parabrezza dell’auto deve essere sempre perfettamente pulito, per avere una visibilità ottimale. Ecco dunque che, per fare un check-up completo dell’automobile, non può mancare il controllo del liquido lavavetri. La sua funzione è duplice: non solo permette di detergere il parabrezza e il lunotto posteriore in viaggio e in pochi istanti. No, il liquido lavavetri è anche dotato di particolari additivi che rendono i vetri idrorepellenti, così da far scivolare via in fretta l’acqua in caso di acquazzoni. Anche in questo caso, il rabbocco va effettuato quando il motore è freddo: il serbatoio del liquido lavavetri è contraddistinto da un simbolo che ritrae il parabrezza e il tipico schizzo d’acqua centrale. L’importante è non riempire il serbatoio oltre il limite massimo, tracciato visibilmente sul contenitore.

Il rabbocco del liquido di raffreddamento

Prima di partire per delle vacanze estive, e quindi per dei viaggi lunghi durante i quali la temperatura del motore rischia di alzarsi di parecchio, il controllo del liquido di raffreddamento è d’obbligo. Il rischio è quello di ritrovarsi in coda in autostrada con il motore rovente e il liquido di raffreddamento a zero!

Il check dei fanali

Le luci di stop, i fari di posizione, i fari anabbaglianti, le frecce. Hai la certezza che tutte le luci della tua auto siano funzionanti? Prima di partire è senz’altro meglio controllare, per non ritrovarsi in viaggio con delle lampadine bruciate: il rischio è quello di essere multati o, ancora peggio, di provocare degli incidenti. Meglio non rischiare!

A questo punto puoi avere la certezza di partire con un’automobile in forma. Per un viaggio sicuro, piacevole e senza multe per eccesso di velocità ti consigliamo di includere anche un dispositivo COYOTE nel tuo pacchetto vacanza!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here