Cintura di sicurezza in gravidanza: come portarla?

0
241
cintura di sicurezza in gravidanza

Quando si è in dolce attesa cambiano tante cose. Come è noto, le donne in gravidanza non dovrebbero né bere alcolici né fumare, e dovrebbero evitare tutti gli alimenti che potrebbero portare alla toxoplasmosi. Ma non è tutto qui, i consigli provenienti dai ginecologi sono tanti e diversi: meglio evitare vestiti troppo stretti, così come è meglio evitare sforzi eccessivi, pur senza abbandonarsi a una pigrizia eccessiva. E ancora, è sempre meglio sentire il medico curante prima di assumere dei farmaci, e via dicendo. Tra i “vantaggi” di essere in gravidanza, secondo una buona fetta delle donne – e non solo – ci sarebbe quello di non essere obbligate ad allacciare la cintura di sicurezza. Ma è davvero così? In quali casi nel concreto è possibile non usare la cintura di sicurezza in gravidanza senza evitare multe? E, più nel dettaglio, cosa dice la scienza medica circa l’uso della cintura quando si è in dolce attesa?

Cosa dice il Codice della Strada

Partiamo dalla legge di riferimento per tutto quello che concerne il comportamento di chi si mette al volante di un veicolo, ovvero dal Codice della Strada. Contrariamente a quanto pensano molte persone, il Codice della Strada non dice in nessun luogo che le donne in gravidanza possono liberamente decidere di trasgredire all’obbligo di allacciare la cintura di sicurezza. Vale la pena quindi andare a leggere il relativo articolo, ovvero il 172. Qui si legge in modo chiaro che sono esentate dall’obbligo le donne in stato di gravidanza che presentano un certificato delle particolari condizioni di rischio. Ecco che allora l’obbligo non decade automaticamente con la gravidanza. È invece necessario poter vantare un certificato rilasciato da un medico che dimostri che l’uso della cintura può effettivamente comportare un rischio per la salute del nascituro. Si tratta, quindi, di situazioni particolari, e non di una norma generale. Ne consegue quindi che una donna in dolce attesa che decide di non allacciare la cintura, pur non avendo con sé nessun certificato, va automaticamente incontro a una sanzione.

Ma l’uso della cintura di sicurezza può essere considerato pericoloso per il bambino che si porta in grembo?

Gli studi sull’uso della cintura di sicurezza in gravidanza

Ovviamente ogni dubbio sull’uso della cintura di sicurezza in gravidanza deve essere presentato al proprio medico curante, che saprà rispondere in modo preciso, informato e completo. Vale però la pena andare a vedere cosa dicono degli studi condotti in materia. Un recente studio statunitense (Luley T et al) ha preso in esame le conseguenze di incidenti stradali che hanno coinvolto 126 donne gravide, a partire dalla quattordicesima settimana. Dati alla mano, lo studio ha rilevato un aumento del rischio di morte fetale del 3,5% nel caso di donne che usavano la cintura al momento del sinistro, e del 25% nel caso delle donne coinvolte in un sinistro senza cintura di sicurezza. Altri studi, condotti con metodi differenti, avvalorano questo aumento statisticamente significativo.

A partire da queste informazioni, senza un parere medico specifico e contrario, sembra che la cintura di sicurezza resti una difesa eccellente per la propria salute e per quella del feto.

Come indossare la cintura di sicurezza in gravidanza

Va detto che esiste un modo ben preciso per allacciare la cintura di sicurezza in gravidanza. È bene infatti far passare la fascia orizzontale inferiore al di sotto della pancia. La fascia superiore deve essere tenuta lontana dal collo, facendola correre a lato della pancia e quindi tra i seni. Impostando la cintura in questo modo è possibile ridurre i rischi sia per la donna sia per il feto in caso di impatto, fosse questo anche di intensità ridotta.

Quando è possibile non usare la cintura di sicurezza

Abbiamo quindi visto che, eccezion fatta che per casi specifici accompagnati da certificato medico, la cintura di sicurezza resta obbligatoria anche per le donne in gravidanza. Ma quali sono quindi le persone che possono evitare di usare questo importante strumento di di sicurezza in auto? Oltre alle donne in gravidanza con certificato, ci sono due categorie di persone che possono farne a meno. Si parla prima di tutto degli istruttori di guida, durante le sessioni di pratica. In secondo luogo, possono farne a meno le persone affette da particolari patologie, con certificato medico rilasciato dall’Azienda Sanitaria Locale.

La multa per chi non usa la cintura di sicurezza

Visto quale dovrebbe essere l’uso della cintura di sicurezza in gravidanza, vale la pena ripassare a quanto ammontano le multe per chi viene pescato a non utilizzarla di fronte all’obbligo. Chi trasgredisce al Codice della Strada su questo punto va incontro a una multa compresa tra gli 80 e i 230 euro. Va sottolineato inoltre che la responsabilità di indossare la cintura di sicurezza è personale. Questo significa che se un passeggero maggiorenne si dimentica di allacciare la cintura, sarà lui a dover pagare la multa, e non il conducente né il proprietario del veicolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here