Colpi di sonno? COYOTE vi tiene svegli!

0
679

Cambio di stagione, stress e mancanza di riposo notturno. Sono diversi fattori che incidono sulla sonnolenza. Se poi vi mettete alla guida allora la situazione può farsi davvero pericolosa. Qui alcuni consigli pratici per evitare i colpi di sonno mentre siete al volante.

Guida notturna
Vi siete mai messi alla guida di notte in autostrada? Fare qualche centinaio di km pressoché in linea retta, a volte può conciliare il sonno. Chiudere le palpebre per qualche secondo può essere piacevole, ma può portare a serie conseguenze.

Secondo l’Esrs (Società Europea di Ricerca sul Sonno) il 22% degli incidenti stradali in Italia è causato da uno stato di sonnolenza alla guida. Muoiono mille persone all’anno, circa 3 al giorno e almeno 120mila restano ferite.

Volete evitare di finire nelle braccia di Morfeo quando siete al volante? Ci sono alcuni consigli che potete seguire.

1. Sgranocchiare

È uno stratagemma per tenervi in movimento. Non vi consiglio di ingozzarvi di cibo, basta un po’ di frutta (mela, pera, arancia) per mantenervi attivi. Magari accompagnateli con bibite energetiche, così il risultato sarà migliore.

  1. Espresso

Al minimo cenno di stanchezza fermatevi al primo autogrill e ordinate un caffè.
Per rimanere svegli alla guida, la caffeina è una delle cose migliori. Bisognerebbe però evitare lo zucchero perché, a poca distanza dall’assunzione, provoca calo dell’attenzione e sonnolenza.

  1. Accendi la luce

Al buio è più facile addormentarsi, quindi sarebbe meglio accendere la luce dell’abitacolo per rimanere svegli ed evitare la sonnolenza. Guidare con la luce accesa potrebbe essere fastidioso, ma sarà proprio la sensazione di fastidio a tenervi svegli.

  1. No al caldo

Il caldo ammazza la concentrazione. Avete mai provato a spegnere l’aria condizionata in ufficio durante un’afosa giornata estiva? Ecco, lo stesso effetto potreste averlo se tenete il riscaldamento della vostra auto a palla, perché il calore vi porterà alla rilassatezza e ad un possibile colpo di sonno. Il fresco invece aiuta a rimanere vigili.

  1. Karaoke

Se vi state per addormentare, fate partire il vostro pezzo preferito e cantatelo a squarciagola. Sì, perché cantare può eliminare il torpore. Oppure potete ascoltare canzoni che assolutamente non vi piacciono, anzi, più la melodia è fastidiosa e meglio è.

  1. COYOTE

L’unica cosa che dovrete fare sarà accendere COYOTE e, tramite un algoritmo, il dispositivo analizzerà in automatico alcuni parametri per capire il vostro livello di attenzione, quali variazione di velocità, di direzione, l’orario della guida e la durata del tragitto. Se viene registrata un’anomalia su uno di questi quattro parametri, COYOTE (sia dispositivo che applicazione) invierà un messaggio al conducente, raccomandandogli di fermarsi.

Il sistema è studiato anche per fare una serie di domande per controllare lo stato psico-fisico del conducente, come ad esempio: “senti le palpebre pesanti?” o “hai il collo indolenzito?”. A seconda delle risposte, COYOTE attiverà l’avviso di sosta, segnalando l’area più vicina. Per garantire una maggiore precisione, inoltre, l’algoritmo è auto apprendente, ossia impara direttamente dalle abitudini del guidatore.

Una funzione coì importante non poteva che essere integrata in tutti i dispositivi COYOTE, così da garantire la maggior sicurezza possibile.

Ma non solo: con COYOTE hai sempre l’informazione giusta al momento giusto, che si tratti di traffico, incidenti o autovelox. Vuoi sapere quali sono le funzionalità e le allerte COYOTE? Scoprile tutte.

 

A presto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here