Come si diventa esploratori COYOTE?

0
259

Viaggiare è da sempre sinonimo di libertà. La meta non ha importanza, ciò che conta è andare lontano, fare delle esperienze, scoprire posti nuovi per soddisfare la propria curiosità.

Per farlo bisogna rispettare delle regole comuni di convivenza. Perché quando siamo al voltante non siamo soli, dobbiamo rispettare gli altri e il codice della strada.

Prima regola da rispettare, la velocità e il codice della strada.

Andare piano è la cosa migliore da fare per potersi godere il panorama in tutta sicurezza.
I limiti di velocità tengono conto della tipologia della strada, delle condizioni di traffico, atmosferiche e del luogo.

Facciamo un rapido recap dei limiti delle nostre strade: sulle autostrade la velocità massima consentita è di 130 chilometri orari, per le strade extraurbane principali è di 110 chilometri orari, per le strade extraurbane secondarie 90 chilometri orari, mentre in centro abitato, a parte alcuni tratti appositamente segnalati dove il limite è di 70 chilometri orari, il limite è di 50 chilometri orari.

Cosa succede se superiamo questi limiti?

Corriamo un rischio in prima persona e lo facciamo correre anche agli altri. Spesso però non è un motivo sufficiente e allora per farci andare piano ci pensano le sanzioni del codice della strada: basta superare di 10 km orari il limite per avere la decurtazione della patente.


Controllare sempre la nostra posizione

Viaggiare ci porta alle volte ad essere sovrappensiero e magari durante lunghi tratti autostradali molto monotoni iniziamo a fare un po’ di zig-zag tra le auto cambiando corsia al ritmo della nostra playlist.
Il codice della strada invece raccomanda di stare sulla corsia più a destra specialmente in questi casi:

  • quando veniamo sorpassati;
  • in condizioni di scarsa visibilità (dossi, curve ed altro);
  • alla guida di veicoli senza motore e ciclomotori.
  • Attenzione, chi viaggia sulla seconda corsia con la prima libera, può incorrere a una multa con la decurtazione di 4 punti dalla patente.

Alcune volte è consigliabile non occupare la corsia di destra specialmente per motivi legati alla sicurezza. Ecco alcuni casi a titolo di esempio:

  • in presenza del segnale di pericolo “banchina cedevole”
  • con la strada ghiacciata, in cui è pericoloso stare troppo vicino al bordo perché in caso di sbandata si può uscire facilmente fuori strada;
  • in caso di forte vento

Infine, quando si effettua un sorpasso o si viene sorpassati si devono evitare “scherzi” di ogni genere e cercare sempre di agevolare la manovra dell’uno o dell’altro per fare in modo che l’azione avvenga in totale sicurezza.

Il sorpasso a destra è sempre proibito, anche quando troviamo qualcuno che viaggia lentamente in seconda corsia con la prima libera: aspettiamo che si sposti, magari lampeggiamo per fargli capire l’errore, ma non sorpassiamolo mai a destra.

La distanza è una sicurezza

Stare troppo vicini alle auto è un vizio difficile da togliere. Quando si va di fretta, tendiamo a stare attaccati all’auto che ci precede facendo una sorta di “pressing psicologico” allo scopo di farla accostare ed avere strada libera.

La distanza di sicurezza è fondamentale per evitare incidenti ed imprevisti.

Gli eventi improvvisi non dipendono da noi, sono legati al traffico, alle condizioni del luogo, della strada, atmosferiche.

Ciò che dipende da noi invece sono le nostre condizioni psico-fisiche, il nostro stile di guida, il tempo di reazione quando percepiamo il pericolo.

Quindi più spazio abbiamo per frenare e più sarà facile evitare una collisione.

Se purtroppo non è stato possibile evitare un incidente, assicuriamoci di segnalare la nostra posizione mettendo l’apposito segnale (il triangolo) ad almeno 50 metri dalla parte posteriore del veicolo.

L’operazione dev’essere fatta indossando il giubbotto o le bretelle ad alta visibilità.


Con COYOTE diventi un esploratore.

Quando si viaggia con COYOTE si ha a disposizione un valido aiuto per la prevenzione di qualsiasi tipo di imprevisto rispettando la legislatura vigente.

Appena lo accendi diventi ciò che noi chiamiamo “esploratore” e ti ritrovi a far parte di una community di oltre 5 milioni di automobilisti in tutta Europa sempre pronta a segnalare la presenza di eventuali imprevisti che possono ahimè capitare mentre siamo alla guida.

COYOTE infatti è un servizio collaborativo basato su un semplice principio: chi meglio degli automobilisti può avvisarsi reciprocamente dei pericoli presenti sulla strada? Tra le segnalazioni più utilizzate dal servizio COYOTE troviamo incidenti, rallentamenti, veicolo fermo, ostacolo sulla careggiata, condizioni meteo avverse, tutte informazioni molto utili mentre siamo alla guida di una vettura in modo da essere avvisati fino a 30KM prima dell’eventuale imprevisto sul ns. percorso. Le informazioni vengono poi filtrate ed elaborate per garantire la massima pertinenza. Chi vuol diventare un bravo esploratore deve saper segnalare ogni rischio rilevante e rispondere a tutte le domande sul percorso.

Le stelle presenti sullo schermo di COYOTE mostrano il grado di affidabilità media degli esploratori. Questo indice di affidabilità è totalmente in linea con i principi della Community COYOTE. Se sei un bravo esploratore vieni premiato perché acquisti dei punti che vengono dati in base alla frequenza e l’affidabilità delle segnalazioni.

Più un esploratore partecipa, più il suo grado di affidabilità sale! Al contrario, poco o nessun coinvolgimento nella Community abbassa il punteggio.

Come funzionano la segnalazione COYOTE?

Le segnalazioni non compaiono fino a quando non vengono verificate e garantite dai nostri ingegneri che raccolgono e analizzano le allerte trasmesse dalla Community. Successivamente l’informazione viene condivisa in tempo reale con gli altri automobilisti che seguono lo stesso percorso.

Le eventuali informazioni errate o obsolete vengono eliminate. L’utente COYOTE in prossimità della posizione dell’avviso, ad esempio un veicolo fermo, può confermare o annullare la segnalazione in quanto il servizio COYOTE chiede se l’evento è ancora presente, guarda questo video.

Il servizio COYOTE vanta 13 brevetti europei, è dotato delle ultime tecnologie, quali accelerometri, GPS, ecc. ed è costantemente aggiornato dai nostri tecnici con i dati provenienti dalle istituzioni ufficiali.

A presto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here