Cruise control normale o adattivo: quali sono le differenze?

0
595
Differenza tra cruise control normale o adattivo

Le nostre automobili sono sempre più elettroniche. Fino a qualche decennio fa, di fatto, le macchine erano dei veicoli piuttosto semplici, con le portiere che si aprivano solamente con la chiave, con tutti i finestrini a manovella e via dicendo. Oggi, invece, l’elettronica regna sovrana, con impianti di altissima qualità anche nei modelli più basic. Negli anni sono andati moltiplicandosi in particolare i cosiddetti sistemi ADAS, ovvero i moderni sistemi di assistenza alla guida elettronici. Tra questi ci sono, per esempio, il dispositivo di avviso di collisione e lo strumento per il mantenimento della carreggiata. Tra gli ADAS più apprezzati c’è, senz’altro, il cruise control adattivo: ne hai mai sentito parlare? E qual è la differenza tra cruise control normale o adattivo?

Che cosa è il cruise control

Il cruise control, in estrema sintesi, è un sistema elettronico che permette all’automobilista di affrontare i viaggi più lunghi con il minimo affaticamento delle gambe. Questo optional, infatti, consente di impostare una velocità e di mantenerla nel tempo, senza dover tenere il piede sull’acceleratore. É possibile per esempio impostare, in autostrada, la velocità di 120 chilometri orari: l’automobile spingerà quindi fino a raggiungere quella soglia, e lì resterà fino a nuovo ordine. A questo punto è possibile aumentare o ridurre la velocità con gli appositi pulsanti (tipicamente sul volante). Per disattivare il cruise control è sufficiente premere il pulsante apposito oppure toccare il pedale del freno: in quel preciso istante si tornerà alla guida “standard” dell’automobile. È peraltro possibile aumentare la velocità con l’acceleratore con cruise control attivo: fin tanto che si premerà l’acceleratore si andrà più veloci, per poi tornare alla soglia preimpostata non appena lasciato il pedale. Questo è, di fatto, il funzionamento del dispositivo standard: qual è invece la differenza tra cruise control normale o adattivo?

La differenza tra cruise control normale o adattivo

Come si può immaginare, il cruise control adattivo è una forma “evoluta”, più complessa e completa, del cruise control normale. Qui entra infatti in gioco anche un altro importante fattore, ovvero la distanza di sicurezza. Oltre a tenere conto quindi della soglia di velocità impostata dal guidatore, il cruise control adattivo modera l’accelerazione in base alla distanza del veicolo che sta di fronte a noi, e che quindi ci precede. Tutto questo è possibile grazie alla presenza di un radar frontale, il quale rileva l’effettiva distanza tra i due veicoli. In base alla velocità impostata, il cruise control adattivo calcola la distanza di sicurezza, e la mantiene nel tempo. Nel momento in cui il veicolo che precede dovesse rallentare, o nel momento in cui si dovesse infilare davanti a noi un altro veicolo più lento, il cruise control adattivo procederebbe quindi con la decelerazione. Quando si aziona la freccia per iniziare un sorpasso, il cruise control adattivo permette invece di tornare alla velocità preimpostata, “disattivando” il limite imposto dalla distanza di sicurezza. In linea generale, in ogni caso, il cruise control adattivo viene disattivato quando si azionano il relativo pulsante, il freno o la frizione.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here