Divieto di sorpasso: tutto quello che devi sapere

0
186

Sicuramente sarà capitato anche a te: hai fretta di raggiungere la tua meta, hai già accumulato dei minuti di ritardo, e davanti a te, lungo la strada, trovi un automobilista particolarmente lento. Le opzioni, a questo punto, sono due. O ti rassegni ad accumulare ancora più ritardo, o effettui un sorpasso, così da poter riprendere un’andatura normale. Sulle strade a due corsie per senso di marcia, non c’è alcun problema: la corsia di sinistra è infatti pensata e realizzata appositamente per il sorpasso. In tutti gli altri casi, invece, è necessario trovare il punto giusto, così da non correre pericoli e non rischiare una multa per divieto di sorpasso. Ma quando, nello specifico, non si può sorpassare? E a quanto ammontano le multe per divieto di sorpasso?

Divieto di sorpasso: quando e perché non si può sorpassare

Prima di tutto, è vietato superare gli altri veicoli in presenza dell’apposito segnale stradale di divieto di sorpasso. È inoltre fatto divieto di sorpassare nei casi in cui non c’è spazio sufficiente o non c’è la visibilità necessaria (in caso di dossi e di curve in strade a doppio senso). E ancora, non è possibile superare un altro veicolo nel momento in cui per farlo è necessario oltrepassare la linea continua (singola o doppia). Il divieto di sorpasso è inoltre vigente negli incroci non regolati. A definire la possibilità del sorpasso è inoltre il comportamento del veicolo precedente: se questo ha a sua volta iniziato una manovra di sorpasso o se sta facendo attraversare i pedoni, il sorpasso è vietato. In generale è, inoltre, vietato superare a destra. Questa manovra è invece permessa se il veicolo che precede sta segnalando di voler svoltare a sinistra o se si desidera superare un tram che viaggia nella parte sinistra della carreggiata.

Divieto di sorpasso: eccezioni alla regola

Si è anticipato che il sorpasso è vietato in prossimità degli incroci. Questo è però vero solo nel caso di incroci non regolati: in presenza di semaforo o di agente del traffico, nel rispetto delle norme viste sopra, è infatti possibile superare un altro veicolo. Se in generale il sorpasso è vietato lungo le curve e lungo i dossi, è invece permesso nelle strade con due corsie per senso di marcia. In caso di strade a doppio senso con sole due corsie, il sorpasso sui dossi è permesso eventualmente solo nella parte discendente.

Le multe per il sorpasso vietato

Sorpassare in un tratto in cui questa manovra è vietata costituisce una manovra potenzialmente molto pericolosa. Non deve stupire quindi il fatto che, in molti casi, le multe possano raggiungere cifre piuttosto importanti. Chi per superare un veicolo oltrepassa la linea continua va incontro a una sanzione pecuniaria tra i 41 e i 168 euro, alla quale si aggiunge una decurtazione di 2 punti dalla patente. Chi effettua un sorpasso in un luogo in cui genericamente la manovra è vietata, viene multato con una sanzione da 80 a 308 euro,  con una decurtazione da 2 a 5 punti. L’autista che viene pescato a effettuare questa stessa manovra vietata nel giro di due anni si vede sospendere la licenza di guida da 1 a 3 mesi. Ci sono poi delle multe speciali per le manovre di sorpasso più pericolose. Parliamo di chi supera in tratti con scarsa visibilità, lungo dossi o curve: in questi casi, la multa per divieto di sorpasso può arrivare a 1.272 euro

Ogni sorpasso, insomma, va pianificato con attenzione: nel dubbio, meglio aspettare!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here