Gomma a terra: cosa fare quando si è al volante?

0
38
Gomma a terra

Trovare la gomma a terra della propria automobile nel momento in cui si va a prenderla in garage o nel parcheggio sotto casa non è certo bello. Non è però il peggiore dei casi: ritrovarsi con una gomma a terra mentre si guida, infatti, è di gran lunga uno scenario peggiore. Anzi, possiamo persino affermare che ritrovarsi con uno pneumatico che si sgonfia improvvisamente durante la guida è tra gli scenari peggiori, per qualsiasi automobilista. Il rischio, soprattutto se si viaggia a velocità importanti, è quello di perdere il controllo della macchina, e quindi di andare incontro a rischiosi incidenti. Ma cosa bisogna fare nel momento in cui ci si rende conto che si ha una gomma a terra durante la guida?

Gomma a terra: perché è necessario fermarsi subito

Cosa si deve fare quando, mentre si guida, ci si rende conto di avere una gomma a terra? Semplice; è necessario fermarsi immediatamente, accostando l’automobile. In alcuni casi, per esempio in autostrada, potrebbe essere necessario coprire dei brevissimi tratti di strada per arrivare a una piazzola: in tal caso è bene procedere con la massima cautela, a velocità estremamente ridotte. Ma perché non si può assolutamente proseguire quando si ha una ruota sgonfia? Semplice: una gomma a terra compromette completamente l’assetto dell’automobile. Continuare a guidare con uno pneumatico sgonfio significa infatti rovinare inesorabilmente il pneumatico stesso che, in caso di foratura, può essere riparato con costo ridotto. Ma non è tutto qui: oltre alla gomma si danneggerà in breve tempo anche il cerchione, sul quale verrà scaricato il peso dell’autovettura. Bisogna poi pensare che, con la perdita di pressione della gomma, il peso si scaricherà maggiormente da un lato, compromettendo lo sterzo e le sospensioni.

Non si parla solo dei danni diretti all’automobile. Guidare con una ruota a terra significa infatti non avere il pieno controllo dell’auto, che si potrebbe muovere in modo imprevedibile. In questa situazione, infatti, lo sterzo diventa poco controllabile, e lo spazio di frenata diventa inesorabilmente più lungo. Quando ci si accorge di avere una gomma a terra durante la guida, quindi, la prima cosa da fare è fermarsi. E poi?

Kit di gonfiaggio o ruota di scorta

Nel momento in cui si accosta con una ruota a terra, le possibilità sono due, in base agli strumenti d’emergenza che si hanno a bordo. Sempre più auto sono per esempio provviste del kit di gonfiaggio, che permette di rigonfiare rapidamente lo pneumatico danneggiato. Questi kit di emergenza permettono infatti di riportare in pressione la ruota e di chiudere temporaneamente il foro, per il tempo necessario a raggiungere un’officina per una riparazione vera e propria. Va ricordato, però, che una gomma gonfiata con la schiuma del kit d’emergenza non permette di raggiungere alte velocità. Al contrario: per i primi minuti sarà necessario procedere a 20 chilometri orari, dopodiché non si dovranno assolutamente superare gli 80 chilometri all’ora. Chi non possiede un kit di montaggio dovrà invece affidarsi alla classica ruota di scorta o al ruotino, ricordandosi che quest’ultimo dev’essere usato a velocità ridotta, solo per raggiungere un’officina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here