Gomme invernali, 4 stagioni o catene da neve. Quali usare?

0
73
guida sicura sulla neve

Con l’arrivo della neve sulle strade italiane, sono molti i dubbi degli automobilisti su quale tipologia di dotazione invernale è la più idonea per guidare in sicurezza. Vediamo insieme come fare la scelta migliore.

Migliaia di automobilisti sono colti impreparati nel periodo invernale. In pochi giorni devono pensare a quale sia la soluzione migliore per guidare in sicurezza su strade innevate e ghiacciate.

Dotare la propria auto della scelta più idonea per guidare in queste condizioni non è sempre facile. Le differenze tra una dotazione e l’altra possono essere rilevanti sia in termini di investimento finanziario, sia in termini di resa al momento del bisogno.

Sono essenzialmente tre le opzioni tra cui scegliere una volta che ci si reca dal proprio gommista di fiducia per dotarsi della giusta soluzione per guidare sulla neve:

  1. Montare un treno di pneumatici invernali
  2. Continuare ad usare le tradizionali gomme quattro stagioni che si usano tutti i giorni
  3. Acquistare delle catene da neve per garantire una migliore presa a discapito della velocità di marcia

Il Codice della Strada ritiene valide tutte e tre le scelte, e questo crea ancora più confusione negli automobilisti. La confusione cresce sopratutto tra chi è alle prime esperienze di guida nel periodo invernale.

Pneumatici invernali

Le gomme invernali sono senza ombra di dubbio la soluzione migliore durante la stagione invernale, in particolare per chi abita in zone montane o in luoghi dove le temperature scendono spesso sotto i 10°C.

Il Codice della strada permette agli automobilisti di montare i pneumatici invernali solo sull’asse di trazione, ma per avere una migliore tenuta di strada è bene acquistare dei pneumatici per tutti e due gli assi.

Icona Snowflake

Il metodo più veloce per comprendere se i pneumatici montati sulla propria auto sono invernali è verificare se è presente un’icona detta Snowflake. L’icona raffigura un fiocco di neve racchiuso all’interno di una montagna a tre punte. L’icona è normalmente posizionata sul fianco dei pneumatici e la sigla M+S.

Il pittogramma con il fiocco di neve e la montagna è stato introdotto nel 1999 negli Stati Uniti e Canada. È il simbolo che attesta il superamento di una serie di test da parte di quel pneumatico per la guida su strade bagnate e innevate.

La sigla M+S (Mud&Snow in inglese, fango e neve in italiano) identifica i pneumatici che sono progettati per fornire un’idonea trazione in condizioni di guida invernale. Al contrario dei pneumatici Snowflake, i pneumatici M+S non hanno l’obbligo di superare nessun test.

icona snowflakeLa mescola di questi pneumatici garantisce un’ottima tenuta di strada anche in caso di temperature vicine allo zero, con strade non gelate e sgombre dalla neve.

I pneumatici estivi sono realizzati con mescole più dure, rispetto ai pneumatici invernali, in modo da deteriorarsi meno con il caldo. Questa miscela più dura però, in inverno, rende più difficile la guida anche in mancanza di neve.

Pneumatici 4 stagioni

La scelta di montare dei pneumatici 4 stagioni (chiamati anche 4 season da alcuni produttori) è una soluzione ideale per chi vive in zone dove la temperatura scende difficilmente sotto i 10°C. Questa tipologia di pneumatici permette di guidare con un’ottima tenuta di strada anche in situazioni invernali non proibitive. Nel corso degli anni questa tipologia di pneumatico ha conquistato sempre più automobilisti.

Sono ideali se ci si reca in zone collinari o in montagna solo saltuariamente, ad esempio per sciare. Come si è fatto presente per le gomme invernali, anche se per il codice della strada non è un obbligo, è buona norma montare gli stessi pneumatici 4 stagioni su tutti e due gli assi dell’automobile. Montarli solo sull’asse di trazione potrebbe portare la vettura ad avere una non ottimale tenuta di strada in situazioni estreme.

Catene da neve

Le catene da neve sono la scelta ideale per chi vive in città sul mare o dove le temperature sono sempre sopra i 10°C. È possibile montarle anche su pneumatici estivi senza grossi problemi. Permettono di avere una buona tenuta di strada anche nel caso di neve fresca o manto stradale ghiacciato.

Anche se nella propria regione o comune non esiste l’obbligo di catene da neve a bordo, vista l’esigua spesa è opportuno averle nel porta bagagli. Nel caso si scelga di acquistare le catene da neve è bene prevederle per tutte e quattro le gomme della vettura.

Montare le catene da neve su strade dove non è necessario, porta i pneumatici ad un’usura molto veloce del loro battistrada. È sconsigliabile quindi, utilizzarle su fondi stradali dove non è presente la neve. L’utilizzo delle catene in situazioni di fondo stradale pulito e senza ghiaccio, anche se si guida nella stagione invernale, non porta nessun vantaggio alla tenuta di strada.

Prima dell’acquisto delle catene da neve, è sempre bene verificare con attenzione la misura dei pneumatici che si utilizzano sulla propria automobile. Sulla confezione delle catene da neve, è sempre indicato per quali taglie di pneumatici sono ideali. Se non è presente la misura dei propri pneumatici, è bene scegliere un modello che la include.

Riassumendo

Come è facile comprendere, la scelta di montare dei pneumatici 4 stagioni può essere la soluzione migliore per molti automobilisti in tutta Italia.

Per chi abita in una zona dove la temperatura è inferiore ai 10°C o ama la montagna, è più opportuno scegliere i pneumatici invernali o l’acquisto delle catene da neve.

Le abitudini di guida di un automobilista, la zona dove si vive o le proprie passioni non devono essere un intralcio per guidare in tutta sicurezza. Seguendo questi consigli, si potrà dotare la propria vettura della “calzatura” più ideale per viaggiare in inverno.

È bene ricordare che oltre alla propria sicurezza personale, è fondamentale pensare anche a quella delle persone che viaggiano sullo stesso mezzo o sulla stessa strada.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here