Guidare in sicurezza in estate: 2 semplici consigli

0
153
auto estate

L’estate, per molti, è sinonimo di relax. Sì, perché in questa stagione ci sono le vacanze, i viaggi, le lunghe giornate passate in spiaggia, e via dicendo. Il problema, però, è che molto spesso quella stessa ‘leggerezza’ che giustamente ci si concede in riva al mare viene ripetuta poco dopo al volante, aumentando a dismisura il rischio di incidenti. Questo è doppiamente pericoloso, perché tra giugno e settembre, alle solite minacce stradali, se ne aggiunge una speciale, ovvero il caldo, che rende il compito del guidatore più difficile. Per questo motivo, partendo da uno studio realizzato da Seat, in questo articolo ti daremo due dritte per guidare in sicurezza in estate: buona lettura!

Il primo consiglio: idratarsi sempre a sufficienza

Come anticipato, il nemico ‘aggiuntivo’ che dobbiamo affrontare d’estate è il caldo, anche e soprattutto quanto ci mettiamo al volante. Il pericolo principale, in questo senso, è la disidratazione. Non è affatto raro, in piena estate – magari dopo una giornata in spiaggia – entrare in un’automobile in cui la temperatura interna è superiore ai 40 gradi centigradi. In queste situazioni, ovviamente, il processo di disidratazione accelera, lasciando il nostro organismo a corto di liquidi. E questo è un grave problema: come riportato all’interno dello studio Seat, a partire dai dati della Loughborough University, un conducente disidratato commette gli stessi errori di chi ha bevuto 8 bicchieri di vino. Proprio così, secondo una ricerca condotta dall’università britannica, la disidratazione può produrre gli stessi effetti negativi di ben 1,5 litri di vino! Quale conducente responsabile si metterebbe alla guida dopo aver bevuto una tale quantità di alcolici? Ecco quindi che, per guidare in sicurezza in estate, è sempre meglio bere acqua a sufficienza prima di mettersi al volante, e continuare a farlo a intervalli regolari durante il viaggio. Può essere utile, in questo senso, dotarsi di una thermos per mantenere l’acqua fresca. In mancanza di un contenitore adatto, è possibile avvolgere una normale bottiglia di plastica con della carta da cucina inumidita e quindi con dell’alluminio: questa barriera aiuterà a mantenere l’acqua fresca più a lungo.

Per guidare in sicurezza in estate, però, non basta idratarsi. É necessario, infatti, prestare un’attenzione particolare anche al proprio abbigliamento.

Guidare in sicurezza in estate: via infradito, canottiere e costumi

Alzarsi dal telo mare in spiaggia e mettersi alla guida in un’automobile rovente non piace certo a nessuno. L’istinto, quindi, ci porta a compiere questo passaggio in fretta, senza porci troppi quesiti. Ma per rendere il meno traumatico e il più sicuro possibile questo momento è sufficiente prendere alcuni veloci accorgimenti. Prima di tutto, è necessario raffreddare l’interno dell’auto: prima di accendere il climatizzatore, a questo scopo, è consigliabile tenere aperti i finestrini per un paio di minuti. In seconda battuta, è d’obbligo prepararsi alla guida, e quindi abbandonare l’outfit da spiaggia. Quello che va bene sul bagnasciuga, infatti, non va altrettanto bene alla guida. Via gli infradito, sostituiti da scarpe da ginnastica che danno più grip e sicurezza sui pedali, e via le canottiere e i costumi, sostituiti da magliette più coprenti. E non è certo una questione di buoncostume: le magliette ci isolano dai sedili caldissimi ma, soprattutto, si frappongono tra la nostra cute e le cinture di sicurezza. In questo modo si evitano fastidiosi sfregamenti e, soprattutto, potenziali danni gravi in caso di tensionamento delle cinture e/o di incidente stradale.

 

Per guidare in sicurezza in estate quindi, ricordati di bere e di vestirti in modo sicuro. E ricordati di rispettare i limiti di velocità, facendoti aiutare dai dispositivi COYOTE!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here