Lampioni intelligenti e sostenibili: l’esempio norvegese

0
56
Lampioni Norvegia
Lampioni Norvegia

La luce del frigorifero si spegne ogni volta che chiudiamo lo sportello. A che pro infatti  illuminare un frigorifero chiuso? Lo stesso dovremmo fare noi ogni volta che lasciamo una stanza, spegnendo la luce prima di uscire. C’è più di un motivo per farlo, a partire dal risparmio sulla bolletta elettrica. Ma non è tutto qui: oltre a risparmiare qualche euro per l’acquisto dell’energia, spegnere le luci quando non servono significa anche ridurre le emissioni di anidride carbonica correlate alla produzione energetica. E ancora, spegnere una lampadina aiuta a farla durare di più, con ulteriori ricadute positive sul lato economico nonché sul lato ambientale.Tutto questo è noto a tutti, e per questo motivo tutti – o quasi – spegniamo le luci quando non siamo in quella stanza. Ci sono però molti casi in cui le luci restano sempre accese, anche quando non servono assolutamente a nessuno. Questo accade di norma, per esempio, lungo le strade corredate da lampioni. A prescindere dalla presenza o meno di traffico, le luci stradali restano infatti accese dal tramonto all’alba, con un significativo spreco di energia. Una soluzione arriva però dalla Norvegia, dove sono stati installati dei lampioni intelligenti che si “spengono” quando la strada non è utilizzata da nessuno. Come funzionano questi lampioni stradali sostenibili?

Lampioni intelligenti e sostenibili: l’esempio norvegese

I lampioni intelligenti in questione sono stati installati su due tratti stradali. Lungo 8 chilometri dell’autostrada 155, non lontano a Oslo, nei pressi di Hole, e sulla 70, tra Tingvoll e Meisingset. In realtà questi lampioni intelligenti non si spengono del tutto quando la strada non viene percorsa da nessuno: non sarebbe per nulla saggio, infatti, lasciare una strada completamente buia. Ecco quindi che, nel momento in cui sulla carreggiata non sono presenti né veicoli a motore, né biciclette né pedoni, i lampioni intelligenti si mettono a riposo, riducendo la potenza della luce al 20%.

Questi lampioni auto-oscuranti, così facendo, tagliano per quanto possibile lo spreco energetico, pur senza compromettere in nessun modo la sicurezza della strada, che non diventa mai buia.Come funzionano questi lampioni stradali? Tutto parte da dei sensori radar montati su dei pali installati lungo la strada, nei pressi dei lampioni intelligenti. Nel momento in cui i sensori non rivelano alcun movimento nei paraggi, i lampioni a essi collegati si oscurano automaticamente.

Come ha spiegato Ottar Bjørnstad, ingegnere senior delle strade pubbliche norvegesi illustrando questo progetto, «pensiamo che su strade a traffico limitato si possa risparmiare parecchio, forse fino al 70-80%. Grazie a questi risparmi, l’investimento per l’installazione dei lampioni intelligenti verrà rimborsato in 4 o 5 anni, considerando che le apparecchiature installate possono durare dai 15 ai 20 anni».

I test effettuati durante il primo periodo di attività dei lampioni intelligenti dimostrano che è possibile un risparmio di circa 2.100 chilowattora a settimana. Al risparmio economico, come anticipato, va poi sommato quello sul lato ambientale. Come sottolineato da Bjørnstad, questa tecnologia può risultare vantaggiosa soprattutto su strade poco trafficate durante le ore notturne ma che, per ragioni di sicurezza, devono comunque essere illuminate. E questo, come è noto, è il caso di molti tratti di strade extraurbane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here