Lavaggio auto: 6 consigli da tenere bene a mente

0
147
Lavaggio auto

Alzi la mano chi non è stato al 100% soddisfatto dopo l’ultimo lavaggio auto fatto nel cortile di casa o nelle apposite piazzole attrezzate! Proprio così: lavare alla perfezione la propria automobile non è per nulla semplice come potrebbe sembrare. Mentre la carrozzeria è bagnata tutto sembra pulito e lindo; i difetti si mostrano però poco dopo, a macchina asciutta. È a questo punto che si notano fastidiosi aloni, righe, macchie di resina, zone non perfettamente pulite e via dicendo. Non deve essere però così per forza: usando la tecnica corretta e seguendo i consigli giusti è possibile lavare l’auto come un pro. Vediamo quindi 6 preziosi consigli per il lavaggio dell’auto!

Lavaggio auto: 6 consigli per una pulizia perfetta

Non al sole: di certo il lavaggio dell’auto è più bello nelle giornate calde, laddove invece a quasi nessuno piace l’idea di lavare l’auto in pieno inverno, con temperature prossime allo zero. Ma attenzione: è da evitare il lavaggio dell’auto in pieno sole, con la carrozzeria esposta ai raggi solari diretti. Il motivo? Semplice, il caldo eccessivo porta a un’evaporazione veloce dell’acqua, così da impedire un lavaggio efficace, portando ai famosi aloni. In piena estate è bene quindi lavare l’automobile in una zona ombreggiata. Nel caso in cui non sia possibile allontanarsi dai raggi del sole è consigliabile invece lavare il veicolo in due tempi, prima dietro e poi davanti, di modo da non farsi fregare dall’evaporazione rapida dell’acqua.

Raffreddare il cofano: abbiamo visto che una carrozzeria molto calda non si presta a una buona pulizia. A scaldare l’automobile, come sappiamo molto bene, non c’è solamente il sole: anche il motore può rendere rovente il cofano dell’auto. Sarebbe quindi da evitare il lavaggio immediato dell’auto dopo averla usata a lungo; nel caso in cui non si possa o non si voglia aspettare, il consiglio è quello di raffreddare il cofano con dell’acqua fredda prima di procedere al normale lavaggio.

Prima il prelavaggio: il lavaggio efficace dell’auto deve essere fatto a step. Più nello specifico, prima di passare al lavaggio vero e proprio – quello con spugna insaponata per capirci – è molto meglio impegnarsi in un buon prelavaggio. In cosa consiste questa fase? È presto detto: un buon prelavaggio serve a eliminare lo sporco più superficiale e grossolano. A questo scopo è bene nebulizzare su tutta la carrozzeria del detergente per auto, lasciare agire per qualche secondo e poi procedere con un primo risciacquo, meglio se a pressione. Dopodiché l’auto sarà pronta per il lavaggio vero e proprio!

Strumenti giusti: la carrozzeria va trattata con cura, e con gli strumenti giusti. Questo significa che, per una pulizia efficace, è necessario dotarsi di strumenti appositi, senza usare per esempio lo sgrassante della cucina o la spugna che si usa solitamente per pulire i mobili. Chi si occupa della pulizia dell’auto senza appoggiarsi a un servizio self service deve quindi dotarsi di una buona spugna antigraffio, di un detergente per auto, di uno o più panni di microfibra e, se possibile, di un’idropulitrice.

I due secchi: ecco due importanti accessori da aggiungere alla lista fatta qui sopra. Avere due semplici secchi è infatti fondamentale per un lavaggio auto a regola d’arte. In un secchio si avrà infatti l’acqua con il detergente per l’auto, nell’altro si avrà invece l’acqua limpida, per risciacquare la spugna durante il lavaggio. In questo modo si potrà avere una spugna sempre pulita, senza riportare sulla carrozzeria lo sporco appena tolto

L’importanza dell’asciugatura: chiudiamo con l’ultimo passaggio fondamentale di un buon lavaggio dell’auto, ovvero con l’asciugatura. Per evitare la formazione di aloni è infatti bene ultimare questa attività con un’attenta asciugatura dell’auto, usando dei panni puliti in microfibra, dall’alto verso il basso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here