Mamme motorizzate in aumento

0
246
surprised young woman with red car

6 ore e 43 minuti a settimana è questo il tempo medio che le donne italiane passano al volante per sbrigare le faccende da mamma. Macinano la strada giorno dopo giorno intrattenendo i loro figli a bordo per un totale di quasi 2 mila km all’anno.


Mamme non-stop

Duemila chilometri l’anno. Sei ore e 43 minuti alla settimana: l’enorme quantità di tempo speso in macchina alle volte mette a dura prova la santa pazienza di ogni mamma italiana.

La giornata di una mamma tipo inizia al mattino presto. I primi km vengono percorsi per accompagnare i figli a scuola.

Poi per fare la spesa. Il pomeriggio per portare sempre i figli a catechismo oppure a nuoto, e andare a riprenderli. Nel fine settimana per andare e venire a qualche festa di bambini o impegno sportivo. A volte per fare tutto in poco tempo servirebbe proprio un’auto volante.

Insomma, guidare diventa la seconda attività delle mamme, più importante degli impegni domestici. Ogni anno, trascorrono almeno due settimane della loro vita al volante. Tutto questo tempo passato nell’abitacolo, alla fine non viene sprecato perché diventa un’occasione positiva per coltivare le relazioni familiari parlando con i propri figli.


Le mamme superano l’esame di guida?

In passato erano i padri a fare i tassisti per i propri figli: a scuola, in palestra, dal dottore ecc.

Ultimamente questa tendenza si è invertita, perché ormai già da qualche anno le mamme hanno assunto il compito, quasi completamente, e ai bambini non sembra dispiacere.

Molti sondaggi hanno messo sotto esame le mamme guidatrici. Una ricerca condotta dal Royal Automobile Club inglese ha evidenziato che i bambini preferiscono viaggiare con i papà, per la qualità della guida.

Tuttavia, viaggiare con le mamme è più divertente. Quasi due bambini su tre, su un campione di 1000, ha rivelato che quando al volante c’è la mamma si divertono di più: cantano e scherzano e il viaggio è molto più piacevole. 


Le mamme guideranno più sicure.

In attesa delle auto a guida autonoma, il Parlamento Europeo ha detto sì alla necessità di dotare i veicoli di nuova immatricolazione con alcuni dei cosiddetti sistemi ADAS, ovvero i dispositivi avanzati che aiutano chi è al volante: frenata automatica d’emergenza, mantenimento della carreggiata e cruise control adattivo intelligente.

Tutte queste tecnologie diventeranno presto indispensabili ai fini omologativi, proprio come è stato per l’Abs, il sistema che impedisce il bloccaggio delle ruote in frenata, e l’Esp, lo stabilizzatore elettronico. L’applicazione standardizzata di questi ritrovati tecnici ne abbatterebbe il costo per i produttori di auto e darebbe un deciso contributo nella lotta contro gli incidenti stradali, dovuti all’errore umano nel 90% dei casi. Ovviamente in attesa di queste nuove tecnologie,  potete sempre farvi aiutare da Coyote che vi aiuta sui vari imprevisti mentre siete alla guida.

Consigli per tutte le mamme

Pertanto, prima di portare i tuoi figli da qualsiasi parte, accendi Coyote e assicurati di viaggiare in totale sicurezza. Funziona anche per viaggi brevi e puoi vedere nel raggio di 30 km ogni situazione di pericolo lungo il tuo tragitto e sapere in anticipo tutti i pericoli della strada.

Inoltre, eviti tutor, autovelox e multe. Così il tuo servizio taxi non inciderà sul bilancio famigliare.

Vuoi provare tutte le funzioni di Coyote? Ora puoi ad un prezzo davvero conveniente.

Sei una mamma smart? Scarica l’app e puoi usufruire gratuitamente della navigazione e delle informazioni sul traffico e dell’esclusivo servizio premium Coyote per i primi 15 giorni dopo la prima installazione.

A presto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here