Multe, lo sconto del 30% non vale sempre

0
1021
La riduzione delle sanzioni stradali per chi paga entro cinque giorni non si applica alle violazioni che prevedono la sospensione della patente e la confisca del veicolo.
Il provvedimento rappresenta sicuramente un toccasana per gli automobilisti, visti anche gli ultimi rincari dellemulte e dei pedaggi autostradali. Lo sconto del 30% sull’importo delle sanzioni per le infrazioni del Codice della strada si applica se il pagamento è effettuato entro cinque giorni dalla contestazione o dalla notifica. Non vale però per tutte le violazioni. Senza dimenticare, poi, che restano escluse dall’agevolazione le spese di accertamento e notifica. «Per le violazioni per le quali il presente codice stabilisce una sanzione amministrativa pecuniaria, ferma restando l’applicazione delle eventuali sanzioni accessorie, il trasgressore è ammesso a pagare, entro sessanta giorni dalla contestazione o dalla notificazione, una somma pari al minimo fissato dalle singole norme.
Tale somma è ridotta del 30% se il pagamento è effettuato entro cinque giorni dalla contestazione o dalla notificazione», stabilisce l’articolo 202, comma 1, del Codice della strada. La normativa però presenta delle eccezioni. Lo sconto del 30% della multa non si applica alle violazioni che prevedono la sospensione della patente, la confisca del veicolo e in tutti i casi in cui non è ammesso il pagamento in misura ridotta. 
TEMPI. Può usufruire della riduzione della somma da versare solo chi paga la sanzione entro cinque giorni dalla data di contestazione della violazione o dalla data di notifica del verbale (all’indirizzo di residenza del proprietario del veicolo). Nel caso in cui l’ultimo giorno utile per beneficiare del pagamento scontato sia festivo, il termine della scadenza slitta al primo giorno successivo non festivo. Occhio ai numeri, infine. Bisogna infatti indicare l’importo esatto della multa scontata (la cifra deve essere precisa, al centesimo). L’ammontare ridotto del 30% viene comunque indicato sul verbale stesso. Nessun arrotondamento: nel caso di pagamento inesatto si perde il diritto di usufruire dello sconto.
Vincenzo Bonanno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here