Non hai pagato il pedaggio autostradale? Ecco cosa fare

0
577
Pedaggio autostradale non pagato

Non è una possibilità particolarmente remota. Può capitare di ritrovarsi in autostrada senza contanti sufficienti, e senza la possibilità di usare una carta di credito e un bancomat. Cosa succede in questi casi, quando finalmente si arriva al casello autostradale per l’uscita? Ebbene, non si resta di certo “rinchiusi” in autostrada. Nel momento in cui il pagamento del pedaggio non viene corrisposto in parte o nella totalità, all’automobilista distratto viene consegnato un rapporto di mancato pagamento del pedaggio autostradale. Si tratta in realtà di uno scontrino, che identifica il veicolo, indicando classe e targa, e che riporta la data e l’orario del transito nonché il totale da pagare. Con questo documento, nei giorni successivi, si potrà procedere al pagamento del pedaggio autostradale, senza peraltro incorrere in maggiorazioni di nessun tipo. Ma come può essere effettuato il pagamento?

Pedaggio autostradale non pagato: come effettuare il pagamento nei giorni successivi

Abbiamo visto che, in caso di pedaggio autostradale non pagato, ci si trova tra le mani un rapporto di mancato pagamento. Con questo è possibile, entro 15 giorni dalla sua emissione, regolare i propri conti con Autostrade per l’Italia e con gli altri gestori autostradali italiani. Come fare? Ebbene, è possibile effettuare il pagamento online, collegandosi semplicemente al sito autostrade.it. Attraverso questo canale, semplice e veloce, è possibile corrispondere il pagamento per Autostrade per l’Italia, Società Autostrada Tirrenica, Raccordo Autostradale Valle d’Aosta, Società Autostrade Meridionali e Tangenziale di Napoli. È inoltre possibile rivolgersi presso i tantissimi punti SisalPay presenti nel nostro Paese, tipicamente localizzate in edicole e bar, presentando il rapporto di mancato pagamento. Entrambi questi metodi, va sottolineato, possono essere utilizzati a partire dal giorno successivo al transito. É inoltre possibile effettuare il pagamento con un bonifico bancario, nel caso in cui il mancato pagamento si sia verificato presso i caselli di Autostrade per l’Italia, Società Autostrada Tirrenica o Raccordo Autostradale Valle d’Aosta. Un’altra via percorribile è rappresentata dai Punti Blu di Autostrade per l’Italia. Non è da trascurare, infine, il pagamento presso un casello autostradale gestito dal medesimo operatore. Cosa succede invece nel momento in cui il pagamento non viene effettuato entro i 15 giorni dal transito?

Le multe per il pagamento autostradale non pagato

Come abbiamo visto, il pagamento del pedaggio autostradale può essere effettuato nei 15 giorni successivi al transito senza nessuna maggiorazione. Nel momento in cui questa scadenza non viene rispettata, la somma viene invece maggiorata con gli oneri di accertamento. Ma non è tutto qui. Così come dichiarato nel Codice della Strada, in caso di ritardo del pagamento si procederà con il recupero forzoso del credito, il che comporta ulteriori spese, ovviamente a carico del debitore. Va peraltro detto che il ritardo nel pagamento del pedaggio viene segnalato anche alla polizia, la quale procede quindi con le sanzioni previste per la violazione dell’obbligo di pagamento del pedaggio autostradale. All’automobilista sarà così presentata una multa tra gli 85 e i 338 euro, alla quale si somma la decurtazione di 2 punti dalla patente di guida.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here