Segnale di Diritto di precedenza: cosa significa?

0
263

Ecco un segnale pressoché onnipresente che in tanti, però, trascurano del tutto, e che superano senza prestare alcuna attenzione. Il segnale di Diritto di precedenza, però, è piuttosto importante, e lo è soprattutto per la valenza che ha il suo contrario, ovvero il segnale di Fine del diritto di precedenza. Ti ricordi cosa significa, per un guidatore, ritrovarsi di fronte a questo particolare segnale? Cosa comporta per lui, e cosa comporta, invece, per gli altri utenti della strada che popolano un incrocio? Facciamo insieme un veloce ripasso di questo particolare capitolo della segnaletica stradale!

I segnali di precedenza: un riassunto veloce

I segnali di precedenza, per chi si accinge a studiare per la patente di guida, sono tra i più complicati. Non lo sono tanto per il loro significato, quanto invece per le loro forme e i loro colori, i quali risultano estremamente variabili. Tra i segnali di precedenza si individuano cartelli triangolari rivolti verso il basso (Dare la precedenza) e rivolti verso l’alto (Segnali di intersezione); segnali tondi (Dare precedenza nei sensi unici alternati) oppure ottagonali (segnale di Stop); e ancora, quadrati a sfondo blu (Diritto di precedenza nei sensi unici alternati) o quadrati gialli e bianchi (per l’appunto, il nostro segnale di Diritto di precedenza). Non ci si può stupire, quindi, che almeno all’inizio gli studenti si sentano un po’ disorientati nell’imparare questi segnali stradali multiformi. Quello che si discosta di più di tutti dalla norma grafica abituale è proprio il segnale di Diritto di precedenza. Che cosa significa?

Significato, durata e integrazioni del segnale di Diritto di precedenza

Il segnale di Diritto di precedenza, costituito da un quadrato giallo contornato di bianco e inclinato di 45 gradi, ci avvisa del diritto di precedenza. In presenza di incroci, dunque, si potrà continuare ad avanzare, senza preoccuparsi di doversi fermare per lasciare che altri veicoli effettuino le loro manovre. Di conseguenza, questo segnale giallo e bianco si trova all’inizio di tutte le strade in cui si ha il diritto di precedenza. Può dunque essere posizionato su strade urbane ed extraurbane.

Il Diritto di precedenza indicato da questo cartello dura fino all’eventuale cartello di Fine del diritto di precedenza, che presenta con una riga nera obliqua. Proprio per ribadire il diritto di precedenza, questo cartello può essere ripetuto in formato ridotto prima e dopo di ogni incrocio. Non è raro incontrare questo cartello integrato con dei piccoli pannelli rettangolari, i quali riportano in modo stilizzato l’andamento della strada principale.

Dato il significato di questo cartello stradale, tutte le strade che incrociano la strada principale dovrebbero riportare segnali di Stop o di Dare la precedenza. Questo non significa, del resto, che chi transita su una strada contrassegnata da un segnale di Diritto di precedenza non deve rallentare in prossimità degli incroci: in questi casi è sempre obbligatorio moderare la velocità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here