Telefono alla guida: svantaggi e svantaggi.

0
353

Un famoso spot degli anni 90 diceva che “una telefonata allunga la vita”. Oggi i tempi sono cambiati e l’uso del telefono cellulare mentre si è alla guida può causare incidenti stradali, molto spesso mortali.

 

Usi i social network mentre guidi?

In quanti di voi non sono riusciti a resistere alla voglia irrefrenabile di dare un’occhiata alle notifiche di Whatsapp, Instagram o Facebook almeno una volta nella vita?

È bene sapere che mentre guardate il vostro smartphone per una decina di secondi percorrerete 110 metri senza guardare la strada. Il calcolo è stato fatto in città ad una velocità di 40 km/h. Se la velocità sale, il rischio aumenta perché i metri percorsi “al buio” saranno maggiori.

In caso di incidenti stradali gravi, con feriti o morti, gli organi di Polizia potranno verificare telefonini o altri dispositivi di comunicazione presenti all’interno dei veicoli coinvolti nel sinistro per stabilire se questo è stato provocato dal loro utilizzo, con tutte le conseguenze penali e civili che ne derivano.

Decurtazione dei punti.

Prima di messaggiare, chattare o guardare le storie di Instagram dovete sapere che la multa per guida con l’uso del cellulare comporta la decurtazione di cinque punti dalla patente che verranno però restituiti se, nei due anni successivi, il conducente non commette la stessa infrazione. Nel caso in cui la decurtazione dei punti ne comporti l’azzeramento, il conducente deve necessariamente rifare gli esami di guida nel termine di massimo 30 giorni, durante i quali gli è consentito guidare con un’apposita autorizzazione. All’esito dell’esame vengono riassegnati tutti e 20 i punti della patente.

Cellulare alla guida e incidenti stradali.

Il 27% degli incidenti automobilistici sono stati causati dall’uso del telefono cellulare mentre si guida. Questo è ciò che dichiara il Consiglio di Sicurezza Nazionale americano (NSC). Oltre alle telefonate che in Francia sono state vietate anche con l’auricolare, ci sono i selfie, i messaggi di whatsapp ecc.

La situazione italiana rispecchia la statunitense: in base ai dati Istat, nel 2016 il numero di incidenti imputabili alla guida distratta è stato di oltre 36 mila casi, pari a circa il 16,2% degli incidenti stradali. Sono inoltre aumentate anche le infrazioni dovute all’uso improprio dello smartphone: 65.104 quelle commesse nel 2017 per il mancato utilizzo di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare, il 7,1% in più rispetto al 2016. Dati confermati da anche da Aci “3 incidenti su 4 sono dovuti alla distrazione collegata all’uso degli smartphone”, con quasi 1.200 vittime solo nei primi sei mesi del 2015, giusto per fare un esempio.

Cellulare sotto sequestro in caso di incidente.

In tutto il Friuli-Venezia Giulia è stata emanata una direttiva estendibile ad altre regioni d’Italia che dichiara:

L’autista coinvolto in un grave incidente stradale dovrà prontamente collaborare con gli organi di polizia esibendo cellulari, tablet e ogni altro dispositivo reperibile nell’abitacolo, per consentire nell’immediatezza di verificare eventuali interferenze con la condotta di guida. E per chi si rifiuta o nasconderà il telefonino, scatterà la perquisizione personale con il sequestro dell’apparato”.

Il consiglio migliore è di non farvi distrarre dal cellulare mentre siete alla guida, ma se proprio dovete, cercate di non tenerlo in mano e di usare gli auricolari. Le mani mettetele sul volante e usate uno degli appositi accessori per fissare il vostro cellulare in modo sicuro all’auto.

Lo smartphone alla guida? Sì se lo usi come navigatore

La funzione più utile di uno smartphone durante la guida è di sicuro la navigazione. Per questo potete scaricare l’app di COYOTE in grado di darvi tutte le informazioni necessarie durante la guida senza bisogno di interazione da parte vostra: COYOTE vi parla e voi guidate senza guardare lo schermo e senza deconcentrarvi.
L’interfaccia dell’app COYOTE è semplice, intuitiva e senza pubblicità, per evitare distrazioni.

COYOTE: un esperto della navigazione

COYOTE collabora con HERE, leader internazionale nella progettazione delle migliori mappe GPS al mondo, da più di 30 anni. Ottimizza il tuo viaggio e non rimanere intrappolato del traffico. Il servizio COYOTE ti informa di tutti gli eventuali imprevisti in un raggio di 30Km mentre sei alla guida.

L’applicazione COYOTE ti guida durante il viaggio e ti aiuta a orientarti facilmente in città, grazie alla visualizzazione delle mappe in 3D. Con l’app COYOTE, trovare la strada giusta diventa un gioco da ragazzi.

E in più sia il nostro dispositivo, sia la nostra app sono perfettamente a norma e autorizzati all’utilizzo nella più completa legalità.

 

Buon Viaggio!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here