Yandex: pronta l’auto a guida autonoma

0
291

Sono tanti e diversi i soggetti che stanno partecipando alla sfida delle driverless car. Si tratta talvolta di attori del settore automotive, e altre volte di imprese che, fino a qualche anno fa, nulla avevano a che fare con l’industria automobilistica. Ma si sa, per costruire delle auto a guida autonoma servono delle competenze ben diverse rispetto a quelle che, tradizionalmente, sono necessarie per realizzare un normale veicolo con conducente umano. Per questo sono della partita marchi come Nissan, Ford e BMW, ma anche società come Uber, Baidu, Google (con la sussidiaria Waymo) e sì, anche la russaYandex. Recentemente la maggiore realtà ICT russa ha del resto dichiarato che, d’ora in avanti, produrrà internamente i sensori necessari per le auto a guida autonoma.

Come è arrivata Yandex alle auto a guida autonoma

È senz’altro possibile che tu non abbia mai sentito parlare di Yandex. Si tratta di una società russa fondata dal 1997, anno in cui lanciò l’omonimo motore di ricerca, il quale attualmente risulta il più usato in Russia e l’ottavo a livello mondiale. Da allora i servizi si sono moltiplicati, con caselle di posta elettronica, news, hosting e via dicendo. Già da alcuni anni il gigante russo della tecnologia si pone degli ambiziosi obiettivi per quanto riguarda le auto a guida autonoma. Ad agosto del 2019 per dare un po’ di numeri, Yandex poteva vantare una flotta di quasi 100 veicoli driverless, dei quali 35 testati per le strade di Mosca. E questo è solo l’inizio: la società punta a produrre in tutto 1.000 esemplari di auto a guida autonoma entro la fine del 2021. A quanto pare questo obiettivo è alla portata di Yandex, che vanta un software per la guida autonoma di qualità simile a quello sviluppato dagli leader internazionali del settore. Per ora, stando a quanto dichiarato dalla società, il costo di un’automobile a guida autonoma prodotta da Yandex si aggira intorno ai 6,5 milioni di rubli, ovvero circa 90.000 euro. Per ridurre i costi, il marchio ha deciso, come anticipato, di produrre da sé i sensori su cui si basa la tecnologia driverless.

I sensori di Yandex per le auto driverless

Per potersi muovere in modo autonomo lungo le strade più o meno trafficate, un’auto driverless deve poter contare su un’ampia gamma di sensori. Yandex ha dichiarato di recente di aver raggiunto un livello sufficiente di know how per produrre internamente questi dispositivi da installare sulle proprie auto a guida autonoma. Nello specifico, si parla di due sistemi separati basati sulla tecnologia Lidar, grazie alla quale è possibile individuare ostacoli fino a 200 metri di distanza dal veicolo. Già nei mesi passati Yandex ha fatto grandi passi in avanti nella creazione di laser Lidar che, collegato a un apposito software, è in grado di ricostruire tutto quello che si trova di fronte all’auto. I prossimi anni saranno fondamentali per capire se la Russia, attraverso Yandex, diventerà una delle protagoniste nello sviluppo di auto driverless.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here