ZTL: che cosa indica questa sigla?

0
217
ZTL significato

Le nostre città, all’occhio del non patentato, possono presentarsi come una selva di segnali stradali incomprensibili. Divieti di sosta, sensi unici, obblighi di svolta, e ovviamente i famosi e temuti cartelli ZTL, i quali non di rado vengono trascurati da automobilisti prontamente multati proprio per questa distrazione. E, di certo, le sanzioni per la trasgressione di una ZTL sono ormai tra le più comuni nei contesti urbani. Ma quel è il significato di ZTL? E quali sono le multe previste per chi non rispetta i termini che si possono trovare in questi segnali?

ZTL: il significato

Il significato della sigla ZTL è “Zona a Traffico Limitato”. Si tratta di fatto dell’espressione più comune del progressivo allontanamento del traffico veicolare dai centri cittadini. È grazie alle ZTL, di fatto, che i centri delle nostre città sono diventati quasi pedonali, con un numero ridotto di auto che si muovono al loro interno in determinati orari. L’istituzione di una ZTL può essere spinta da diversi fattori: per mantenere il decoro e la bellezza delle città, per ridurre l’inquinamento, per aumentare la sicurezza dei pedoni, e via dicendo. I più maliziosi, inoltre, potrebbero anche aggiungere che l’istituzione delle Zone a Traffico Limitato può essere motivata anche dalla necessità dei Comuni di fare un po’ di cassa. Sì, perché una ZTL assicura un certo introito all’amministrazione, proveniente sia dai ticket di ingresso, sia dalle multe conseguenti alle entrate senza permesso.

Ma cos’è, nel concreto, una ZTL? Ebbene, si tratta di una zona ben delimitata della città, ai margini della quale, in corrispondenza delle strade di accesso, si trovano dei varchi. Tali varchi, individuati dal segnale di ZTL, sono sorvegliati attraverso un sistema di telecamere a circuito chiuso, e presentano talvolta delle sbarre mobili. Ed è proprio attraverso le telecamere che i vigili urbani possono controllare gli ingressi, con la registrazione di tutte le targhe che entrano nei varchi. A ogni ingresso non autorizzato corrisponde in questo modo una sanzione.

ZTL: orari e permessi

Il regolamento delle ZTL cambia di città in città. Sta al singolo Comune, per esempio, decidere gli orari in cui la ZTL è in vigore: sta ai singoli automobilisti, dunque, verificare se in quel dato orario è possibile o meno oltrepassare i varchi della ZTL. In genere nelle città italiane vige il libero ingresso nelle Zone a Traffico Limitato durante i fine settimana. Esistono ZTL più severe – come la Zona C di Milano, con la ZTL attiva tutti i giorni lavorativi da mattina a sera – e ZTL più permissive, con divieti limitati alla sola mattinata. Va detto che esiste la possibilità di richiedere permessi temporanei per accedere nella ZTL in caso di lavori di manutenzione su fabbricati, traslochi e via dicendo, nonché quella di pagare preventivamente dei ticket di accesso.

ZTL: le multe

Chi oltrepassa i varchi senza permessi e senza aver pagato il ticket durante gli orari di chiusura va incontro a sanzioni pecuniarie da non sottovalutare. Si parla infatti di multe dai 84 a 335 euro; al totale vanno sommate peraltro le spese di accertamento e notifica, che corrispondono a 14,20 euro. L’automobilista che paga la sanzione entro i primi 5 giorni ha diritto a uno sconto del 30%. Non è prevista, invece, la decurtazione di punti dalla patente.  Vuoi essere certo di evitare le multe ZTL? Il servizio COYOTE, tra le sue tante allerte, conta anche quelle relative alle Zone a Traffico Limitato!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here